“STA ZITTO E BACIAMI!” Capitolo VII

                                                                            by aquarius 
 
 
 CAPITOLO VII
La voce di Bill la fece sobbalzare.
Cecilia si voltò a guardarlo, non aveva il solito trucco, sembrava un ragazzo come gli altri, più speciale degli altri che adesso le sorrideva in maniera un pò timida.
“Durante tutto il giorno non ho fatto altro che pensare a te”
“Bugiardo” gli disse Cecilia sorridendo “chissà quante ragazze hai corteggiato dal palco stasera”.
“E’ vero, le fans sono importantissime per me, rappresentano la mia musica, e la musica viene al primo posto;
però ti ho immaginata mentre danzavi sulla mia musica e credimi è stato incredibile”.
Cecilia abbassò gli occhi, non riusciva a sostenere quello sguardo forte e passionale con cui Bill la guardava.
“Hai fame?” le chiese e poi appoggiò una mano sulla schiena di Cecilia, guidandola dolcemente verso il tavolo.
Quel leggero contatto la fece trasalire, mentre pensava che bastava così poco per farle perdere ogni barlume di autocontrollo.
“ho fatto preparare le lasagne, spero che ti piacciano”
“Eccome! sto letteralmente morendo di fame” gli rispose stranamente rilassata.
“bene, allora mangiamo e nel frattempo mi dirai come mai  Fraulein Cecilia Busnelli di Milano ti trovi qui a Colonia”.
“Beh, è molto semplice” disse Cecilia dopo aver bevuto un pò d’acqua.
“E’ da quando ero una  bambina che sogno di diventare una ballerina, ma in realtà non è solo questo. Io voglio laurearmi in danza e avere la possibilità di diventare qualcuno: in Italia questo non è possibile. Non solo non esiste una vera e propria università, quanto poi è un mondo troppo ristretto riservato solo a pochissimi eletti. L’unica alternativa era studiare all’estero dove ci sono università serie che ti aprono molti orizzonti. Ho dovuto scegliere tra Londra e Colonia e così, eccomi qui.”
“Non è facile stare a lungo lontani da casa; ti manca la tua famiglia, i tuoi amici almeno per me è così; mi entusiasma l’idea di partire ed essere costantemente in viaggio, ma dopo un pò ho voglia di tornare a casa” disse Bill.
“Già, è proprio così, ma ho lottato duramente per essere qui e non mi lascio abbattere dalla prima difficoltà. Sono piuttosto ostinata sai?”
“Questo l’avevo intuito; sei ambiziosa e determinata e questo ti rende diversa da tutte le altre”.
“sì, lo so; mia madre me lo ripete continuamente….ma solo perchè sono sua figlia!” e rise,
poi tornando improvvisamente seria disse : “Piuttosto Herr Kaulitz, voglio assolutamente sapere come hai fatto a scoprire il mio cognome e dove abito, ma più di tutto voglio sapere come hai fatto a sapere che l’altra sera ero a teatro!”.
Bill sorrideva a mezza bocca, aveva l’aria soddisfatta di chi la sapeva lunga.
“Beh, non è stato così difficile.
Quando ci siamo incontrati la prima volta ho spedito Saki alla segreteria dell’Accademia, dopo averti vista entrare lì.
Mi è costato solo qualche autografo ed una foto con l’impiegata che è una mia grandissima fan, in cambio ho avuto tutti i tuoi dati…indirizzo e numero di telefono compresi”.
“E del teatro?” chiese curiosa Cecilia.
“Quando ci siamo rivisti fuori dall’accademia c’erano i manifesti dello spettacolo al teatro di Colonia e il tuo nome era stampato lì.
Per quanto piccola, non passi certo inosservata visto che sei l’unica italiana che al momento è iscritta all’accademia!
Come vedi, quando una cosa mi interessa sul serio, riesco sempre ad ottenere ciò che voglio!”.
“Già, ma cos è che vuoi veramente?” si chiese pensierosa Cecilia.
“Sai che Saki, quando ti ha vista avvicinarti a noi quasi correndo ha pensato che fossi una di quelle fan un pò esaltate con chissà quali intenzioni?” disse Bill sorridendo.
“COSA? chi, io?” rispose Cecilia incredula;
“Ma se nemmeno avevo fatto caso a voi! anzi ti dirò di più: non sapevo neanche chi fossi; solo in un secondo momento ti ho riconosciuto.”
Bill la guardò con una espressione sorpresa, quasi non riusciva a credere a ciò che aveva appena sentito.
“Mi spiace deludere Saki, stavo correndo perchè come al solito ero in ritardo; tutto qui.”
“Oh grazie” disse Bill fingendosi arrabbiato “questo è un duro colpo al mio ego di artista”.
Quelle facce buffe la fecero ridere.
“Sei bellissima quando ridi e quando danzi sembri appartenere ad un altro mondo: sei eterea quasi intoccabile”:
Cecilia non sapeva bene se dipendesse dall’atmosfera o dalle luci diffuse delle candele ma gli occhi di Bill avevano un’espressione indecifrabile; il modo in cui la guardava era indescrivibile e lei ne era assolutamente soggiogata.
Il suono del cellulare di Bill, li destò da quella specie di torpore.
Lui si scusò ed andò a rispondere.
Anche Cecilia si alzò ed uscì all’esterno a respirare un pò d’aria fresca, aveva il viso in fiamme.
Il battello scivolava fluido sulle acque del fiume, mentre il chiarore della luna la illuminava di una luce magica ed irreale.
Si infilò le mani in tasca ed alzò gli occhi al cielo per guardare le stelle.
Bill era dietro di lei, Cecilia era consapevole della sua vicinanza, del suo profumo, del calore del suo corpo.
Temeva che lui potesse sentire i battiti impazziti del suo cuore.
Improvvisamente,le sue braccia la strinsero forte e le sue labbra sfiorarono le sue spalle nude.
Quelle labbra morbide sulla sua pelle le provocarono un brivido lungo la schiena.
Lentamente,Bill la fece voltare verso di sè, poi si chinò e le loro labbra si unirono in un bacio dolce ed appassionato.
Cecilia gli gettò le braccia al collo e si abbandonò completamente, rispondendo a quel bacio con la stessa passione e dolcezza.
Quando finì, Bill la strinse forte a sè tanto che Cecilia poteva sentire il suo cuore battere forte.
Restarono abbracciati così, a lungo, senza parlare; ma tra loro in quel momento non c’era bisogno di parole.
Annunci

2 commenti su ““STA ZITTO E BACIAMI!” Capitolo VII

  1. O. MAMMA. MIA.Quando ho letto la parte finale mi è venuto un colpo!E’ bellissima, sempre di più…Corro a leggere il seguito!Macky

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...