“LE PAROLE DEL SILENZIO” Capitolo XVIII

 
 
 
                                                                                                                                                             by aquarius
  
  

Capitolo XVIII

 

I vestiti erano sparsi sul pavimento della camera da letto, un allegro caos di cuscini e pelouches gli facevano compagnia.

Julia era raggomitolata su un fianco, il viso, adagiato sul cuscino, era nascosto dai suoi riccioli biondi.

Come era bello passare la notte accanto a lei, dormire nel suo letto, respirare il suo profumo, stringere il suo corpo tra le braccia e contemplare la sua bellezza nel vederla dormire serena.

Se ne stava appoggiato su un gomito e la osservava con attenzione: il respiro lento e regolare, le labbra appena socchiuse, le linee armoniose del suo corpo coperto solo da un leggero lenzuolo.

Le spostò una ciocca ribelle dal viso, le accarezzò piano le braccia e poi le spalle e delicatamente, le baciò una guancia.

Quando si scostò da lei, notò un sorriso sulle sue labbra anche se aveva ancora gli occhi chiusi.

“Ancora….”; sussurrò appena.

“Ancora cosa?” le rispose sorridendo.

“Fallo ancora, voglio sentire le tue labbra sulla mia pelle”.

Senza farselo ripetere, le baciò piano la spalla poi il collo e di nuovo la guancia. Julia si voltò verso di lui e gli offrì le labbra.

Si baciarono a lungo, lentamente e quando finalmente Julia aprì gli occhi, vide lo sguardo intenso e appassionato di Gustav.

Gli allacciò le braccia al collo e lo attirò a sè.

“Perdonami, non volevo svegliarti ma non sono riuscito a controllarmi…. sei così bella Julia”

“Mi sveglierai così anche domani?”;

“Domani, dopodomani e tutti gli altri giorni che verranno”.

Julia restò senza parole, era commossa ma, all’improvviso, i suoi occhi si incupirono.

“Vuol…..vuol dire che” fece una lunga pausa poi respirò profondamente e continuò cautamente: “……che ancora non sei…stanco di me?”;

Lo guardava negli occhi e tremava in attesa della sua risposta e Gustav non riusciva a capire il perchè.

Perchè quella domanda? E perchè nei suoi occhi c’era tanto dolore e tanta insicurezza? Sembrava quasi spaventata.

“E come potrei stancarmi di te? Io ti amo Julia”.

La sentì rilassarsi, espirare l’aria che fino a quel momento aveva trattenuto e la vide chiudere gli occhi.

Lo strinse forte a sè e gli fece adagiare piano il volto sul suo seno.

Lentamente il respiro si regolarizzò; Gustav si faceva cullare dai movimenti del suo petto mentre Julia gli accarezzava la testa passandogli le dita tra i capelli.

“Lo senti?”;

Gustav avvertì molto chiaramente i battiti  del suo cuore.

“Si”;

“Batte solo per te, amore mio”.

Lui chiuse gli occhi e la strinse forte.

Era uno scricciolino tra le sue braccia, così fragile, così delicata e al tempo stesso capace di sentimenti così forti.

Era prigioniero della sua tenerezza, del suo amore e di quel piccolo cuore che batteva solo per lui…..

 

Il suono della sveglia li sorprese ancora abbracciati.

“Ma che ore sono?” bofonchiò ancora mezzo addormentato;

“E’ ancora presto”;

“Buon giorno” e le sorrise;

“Buon giorno, hai dormito bene?”;

“A-ha; e tu?”

“Benissimo; peccato che quando sono con te il tempo passa troppo in fretta” gli diede un rapido bacio e provò a scendere dal letto ma Gustav la trattenne per un polso.

“Dove stai andando?”;

“A lavoro purtroppo……ma tu resta a letto e dormi ancora un pò”; si mise in piedi e si infilò la camicia di Gustav.

“Tesoro…….”;

Julia sentì il cuore fermarsi…..come era dolce il modo in cui l’aveva chiamata.

“Si?”;

“Promettimi che mi dirai di sì”;

“Sì”;

Gustav scoppiò a ridere:

“Ma come, non vuoi nemmeno sapere di cosa si tratta?”;

“Qualunque cosa mi chiederai ti dirò di sì”.

Gustav si mise seduto e si sistemò il cuscino dietro la schiena;

“allora stasera, appena avrai finito di lavorare, vengo a prenderti e andiamo a cena a casa di Franzi”.

Julia si voltò a guardarlo e gli sorrise;

“D’accordo;  adesso scappo altrimenti faccio tardi” gli accarezzò il viso ma lui trattenne la sua mano.

“Non avere tanta fretta…….ricordi? Hai detto si a tutto quello che ti chiederò”;

“Mmm…… e cos’altro vorresti chiedermi?”;

“Voglio che tu venga con me ad Oberhausen, domani”;

“Cosa???”;

“Vieni con me, non voglio starti lontano  nemmeno per un minuto”;

Julia era sorpresa; non si sarebbe mai aspettata una cosa del genere.

“No, no-no questo proprio no posso farlo. Chiedimi qualunque altra cosa ma non questo. Non posso”;

“E perchè?”;
“Perchè mi sentirei a disagio, sarei come un pesce fuor d’acqua……e poi fra qualche giorno tornerai qui…e staremo di nuovo insieme”;

“si, ma tra una settimana …..riprenderemo il tour europeo…..”;
“così…vai…..vai-via di nuovo?”;

“Già…..e starò via tanto. Vieni con me…..per favore”.

Julia si sedette pesantemente sul letto.

“Così ci separeremo di nuovo……”;

“Per questo ti voglio con me”;

“Ma….e il lavoro? Come faccio a liberarmi?”;

“A questo non avevo pensato ma, non preoccuparti troveremo una soluzione. Se vuoi vengo a parlare io con il tuo capo; gli spiegherò la situazione  e”;
“No”; la voce di Julia era fredda e determinata

“non è il caso” continuò e a Gustav  la sua reazione sembrò eccessiva.

Si torceva le mani e lo sguardo era duro e impaurito allo stesso tempo.

Era così strana….era cambiata all’improvviso.

Sentendo il suo sguardo su di sè cercò di cambiare discorso:

“Emmm….ma guarda che ora si è fatta! Sono in ritardo….sarà meglio che vada….ci vediamo più tardi ” e si allontanò in direzione della porta.

“Julia”;

“Si?”;

“Se non vieni con me, non parto”;

“Per favore Gustav, non farmi questo. Lo sai che farei di tutto per stare con te ma, non posso risponderti adesso. Lasciami organizzare e ne riparliamo stasera, ok?”;
“E va bene; ma questa sera non mi scappi!”.

 

 

“Com’è profumata questa crema….mi piace molto e scommetto che costa troppo!”;

“Più di quanto possiamo permetterci col nostro misero stipendio….però ci sono i campioncini e questi sono gratis. Tieni prendi questi e mettili via”;
“Grazie Julia, sei un tesoro!”;

“Di nulla, figurati. Settimana prossima ne arriva una all’olio d’oliva per le mani, ti conserverò qualche campioncino anche di quella”;

“Allora, che pensi di fare?” gli chiese Karin mentre continuava a spalmarsi la crema sul viso;

“Non lo so. Se dico di no, corro il rischio che lui non parta….ne sarebbe capace; ormai lo conosco troppo bene. Se dico di sì finirò per mettermi nei guai. Io non sono all’altezza di queste cose Karin…..e poi come dovrei vestirmi? Come dovrei comportarmi? Ti rendi conto….. un momento così importante per lui e la sua band……che c’entro io?”;

“Ha detto che ti vuole vicina, sarebbe anche disposto a non partire: questo vuol dire che tu conti più di ogni altra cosa perciò non farti troppi problemi; sii te stessa e basta!”;

“La fai facile tu…..”;

“Già, e poi conoscerai i Tokio Hotel….se fossi al tuo posto avrei detto immediatamente di sì. A proposito, quando lo incontri, dì a Tom, da parte mia,  che è un gran figo!”;

“Smettila Karin, non scherzare!”;

“Dai Julia….non preoccuparti; và da Sebastian e chiedigli le ferie”;

“Dici che”;
“Dico. Su va da lui, altrimenti ci parlo io!”

Prese un bel respiro e si fece coraggio; si avvicinò a Sebastian:

“Sei occupato?”;
Sebastian si voltò a guardarla e un grosso sorriso gli illuminò il volto:
“Per te, non lo sono mai” disse ammiccando.

“Ecco….io…volevo chiederti qualche giorno di ferie”;
“Ah!” la sua espressione mutò immediatamente diventando fredda e cinica.

“E….di quanti giorni stiamo parlando?”;

“Del resto della settimana”;

“Quattro giorni? E a cosa ti servono sentiamo”;

“Non credo proprio che la cosa ti riguardi, Sebastian”;

“Bene; hai ragione….non sono fatti miei. No; non posso darti le ferie. Siamo a corto di personale e tu non puoi assentarti”.

Il suo atteggiamento ostile ed arrogante le fece perdere le staffe.

“Ascoltami bene: non prendo un giorno di ferie da due anni a questa parte; tu non vuoi concedermele? Benissimo allora mi rivolgerò immediatamente al direttore generale del centro commerciale e vedremo!” si voltò di scatto e stava per andarsene quando Sebastian le afferrò la mano.

“Non….non è necessario arrivare a tanto. Due giorni; non uno di più!”.

A testa alta e con un sorriso soddisfatto sulle labbra, tornò da Karin che, nel frattempo aveva assistito a tutta la scena.

“Ben fatto Julia!”;

“Già…..ma adesso non ho più scuse; andrò ad Oberhausen con Gustav”.

                                                                                                 …………………..continua

Annunci

12 commenti su ““LE PAROLE DEL SILENZIO” Capitolo XVIII

  1. Fraaaaaa!!! Quale dilemma affligge i protagonisti della FF?? sento che succederà qualcosa di stravolgente nel prossimo capitolo..LO SENTOOOOO!!! ok basta sto parlando da indemoniata..è l’effetto della vicinanza con Halloween!! XDD che figata essere nati vicini ad Halloween!!
    comunque il capitolo è bellissimo tesoro!! *.*
    un bacione
    ti voglio bene

  2. Tesorooo *-*
    Wow che bellooo questoi capitolooo come il precedente e stupendo
    Tesoroo ho commentato anche quello prima scusa ancora il ritardo e stata una settimana davvero piena e se non l’ha letto volevo rin graziarti di cuore Davvero sei dolcissima e non preoccuparti sei stata Meravigliosa, e se lo detto era perche davvero mi hai fatto il regalo più bello, delle amozioni vere e sentite **
    Tanticssimi complimentiii Tesoroo e stato bellissimo leggere questo capitolo
    l’inizio è statao di una dolcezza infinita, lei e lui stretti fra le lenzuola con tutti i loro vestiti e cuscini sparsi sul pavimenti, ma Gustav mi sorprende sempre di più e troppo un tesoro e forse uno tra i pochi che davvero ammira e percepisce ogni singola bellezza di una persona lui era stupendo quando la guardava sorridendo ogni singola linea del suo viso il suo respiro regolare le sue labbra, e quando le bacia la guancia e lei che sorride con ancora gli occhi chiusi solo per aver sentito le sue labbra su di lei e gli chiede di sentiore ancora le sue labbra su suo corpo e lui cosi dolce e Bello che le bacia il collo e la spalla, e stato bellissimo sono cosi belli e un emozione ogni volta che leggo che si bacino, e una scena normalissima ma come la descrivi tu e Bellissima mi sembra di vederli con i miei occhi.
    Gustav penso che sia una tra gli uomini più dolci del mondo Si adesso ne sono più convinta quando le dice che gli dispiace averla svegliata quando lei cosi tenere e cucciola gli domanda se anche domabni lui l’ha sveglierà cosi e Gustav cosi non so nemmeno che parolausare che ancora non ho usato ma ti posso dire che sentirgli dire che sia domani che anche il giorno dopo ancora e gli altri che verranno lui la svegliera ancora cosi con dei semplici baci che le fanno capire quanto l’ama.
    Julia quando gli domanda se e stanco di lei, mi ha fatto fin troppa tenerezza con quello sguardo triste e con tanto dolore e penso ancora che la sua vita prima che arrivasse Gustav era stata dolorosa, non so se e vero lo potro capire solo più avanti ma credo che abbia avuto una delusione e credo che sia stato Sebastian visto che prima era innamorata di lui e lui invece l’ha trattata male e al primo momento che si e stancato di lei la lasciata soffrire, ora io sono la clasica che si fa già i film pero non so il, suo sguardo la frase che ha usato mi ha fatto pensare a questo, lei e cosi fragile e forte allo stesso tempo e una ragazza straordinaria e non mi stupisce il del perche Gustav se ne sia innamorato, immaginarmi i suoi occhi che lo guardavano improranti e speranziosi di avere una risposta positiva di lui ti giuro mi ha fatto spapolare lo stomaco come ho sentito la sua paura di un ennesimo rifiuto la paura che potesse essere ricapitato, Gustav non può sapere del perche lei e cambiata cosi inspiegabilmente lui non sa il suo passato e spero che prima o poi glie ne parli perche sono sicura che con Gustav potra dimenticare il passato per guardare definitivamente al futuro insieme a lui. Quello che gli ha detto e stato bellissimo quel come potrei io ti amo Julia dicieva tutto e lei che fino a quel momento quasi non respirava per la paura che potessere essere respinta dalla persona che ama anche se lei sa che Gustav questo non potrebbe mai lui e diverso dagli altri uomini lui e davvero innamorato e i suoi occhji non mentono ma capisco la sua paura era cosi tanto terrorizzata che non percepiva che Gustav l’ama davvero in quel momento la paura l’accecata o forse voleva solo una conferma che questo sia vero non so ma vedrla respirare di nuovo stringerlo su sul petto e accarezzarlo dicendogli che quel cuore che batte cosi forte e solo per lui e stato cosi romantico un dimostrazione d’amore stupenda sopratutto perche il cuore non mente mai.
    Quando lei si alza per andare a lavoro anche se avrebbe voluto rimanere ancora coccolata tra le braccia di Gusty , quest’ultimo quando la chiama con quel nomignolo dolcissimo che oltre ad Julia anche a me a quasi fatto fermare il cuore era dolcissimo ma poi quel promettimi che mi dirai di si e stato stupendo che dolce e lei che non poteva non dirgli no anche se non gli ha domandato a che cosa lei si e totalmente fidata perche sa che Gustav è importante e quasiasi cosa le chiedera lei gli dirà sempre si non riuscirebbe mai a dirgli no come ogni ragazza innamorata anche se oltre alla cenetta a casa della sorella che ha accettato con piacere e sono contenta ma quando lui la trattenuta dicendole che aveva detto che a tutto avrebbe detto di si e le chiede di venire con lui ad Oberhausen che sinceramente che dolce che le ha detto questo fa capire che ci tiene molto a lei e la vuole con se in questa circostaza pero un po non avevo capito del perche Julia non volesse andarci anche se era rimasta sensa parole poero la posso capire che lei si potrebbe sentire a disagio visto che per Gustav e la band è una cosa importante e lei si sentirebbe a disagio pero Gustav ha ragione se poi tra un po partirà per il tour Europeo non si potranno vedere per nulla visto che in questi giorni starà fuori e capisco Gustav che in questo momento vuole stare con lei perche non la vista per un mese intero e ora due giorni non cambiano tanto, Gustav e stato carino a dirle che avrebbe potuto parlare lui con il suo capo io ti giuro mi sono detta in mente Nooo!! proprio come Julia c’è ma t immagino Gustav che si predenta a quel cretino dicend se potrebbe dare die giorni di ferie alla sua ragazza sarebbe successo il putiferio se pioi sapesse che il suo capo e stato pure un suo ex cavolo Gustav sarebbe fgelosissimoo sicuro e sicuramente anche Julia ci ha pensato infatti il suo sguardo era impaurito e sicruramente Gustav si e chiesto del perche di questo cambiamento di umore e infatti lei cerca di cambiare discorso ma sa che Gustav non si arrende se vuole una cosa e sa che quando le ha detto che se non andava con lui sicuramente non sarebbe partito lei non ha potuto non dirgli che cii penserà.
    E infatti poi in profumeria con Karin non ha pouto non andare a chiedere a quel cretino un paio di giorni si ferie sapendo che se gli avesse detto di no lui non sarebbe partito e lei non avrebbe mai fatto in modo che Gustav rinunciasse al lavoro sopratutto perche lo ama tanto e Karin ha ragione se gli ha chiesto di andare con lui e perche in quel momento la vuole con se vuole condividere qul momento insieme alla donna che ama e che non la rivedra ancora per un periodo a causa del tour . No ma questo Sebastian ha proprio rotto appena ha sentito la sua voce chiedendogli se e occupato ” per te non sono mai poccupato ” -.- non sai che faccia ho davvero indescrivibile poi appena sente quattro giorni di ferie subito non voleva darglieli che pioi conoscendo Julia davvero saranno due anni che non si prede delle ferie le aspettano di diritto e solo due giorni e da carogna lui lo fa apposta e si capisce visto che non può dire nulla si vendica con il lavoro che canaglia lui non si arrende lo so benissimo lui lo fa solo per gioco quando era lui a lasciarla tutto bene ma quando lei ha iniziato a respingerlo lui e andato siu tutte le furie, dicendola che l’ama e altre cretinate ma non e vero che l’ama se non potrebbe fare questa carognata come non concederle le ferie quando se le merita ma appena sente che lei si impunta dicendogli che sarebbe andata dal direttore lui si e preoccupato sapendo di essere nel torto e quindi le concede due giorni solo per repicca -.-
    pero sono contenta che vada con Gustav sono davvero.
    sono curiosissima di leggere che succederà non vedo l’ora che sia martedi
    complimenti tesoro mi lasci sensa parole ogni volta questo capitoloo e unico
    e davvero pieno di sentimenti diversi ogniuno tra loro di amore, di paura, di preoccupazione
    e uninico ne suo genere, tu sei grande non smettero di dirlo hai delle mani d’oro sei capace dio rendere bello qualsiasi cosa sei bravissimaa meriti tanti tantissimi complimenti sul serio, Grazie di rendermi questi pochi minuti che servono per leggere questo capitolo indimenticabili ** sei Bravissima Tesoroo ti voglio tanto bene **
    ci sentiamo presto e scusa per questi capitoli lunghi ** al prossimo capitolo che non vedo l’oraaa ** Bacioniiiiiiiiii

    • tesoro, che belli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      li ho letti tutti e due e sono commossa!.
      sono felice che ti piacciano davvero tanto e sono io che ti ringrazio per le emozioni che mi regali nei tuoi bellissimi commenti.
      come stai?
      tutto bene?
      e meno male che mi hai detto che sei piccolina!
      io 16 anni li compio solo alla fine di novembre.
      un bacio e grazie ancora e ti prego,
      non stancarti mai di lasciarmi i tuoi commenti.
      ti voglio tanto bene

      • Tesooro ma di nulla lo sai che mi piace sempre di più
        io tutto bene tranne per il dolore alla mano ç.ç
        non riesco nemmeno a scrivere alla tastiera, questa stupida allergia non la sopporto più mi ha compretamente rovinato una mano e il dolore e tanto ora che inizia a fare freddo ancora peggio si crepola di più e si spaccano tanto da far uscire un po di sangue ç.ç la cosa brutta e che non so che cosa sono allergica ho provato creme ho fatto anche le analisi che per altro e successo pure un putiferio per farle eniante ancora punto e a capo. e ora ci si mette anche la pancia mamma che settimana xD
        Tu come stai Tesoro ??
        tutto bene con la danza ??
        davvero Tesoroo non lo sapevo ^^
        pensavo di essere più piccola o forse perche mi vede sempre la stessa e non mi ci vedo tanto sedicenne xD forse perche e passato poco tempo xD comunque
        complimenti hai una maturità sorprendente, sei davvero bravissima riesci a emozionermi ogni volta ancora Tantissimi complimentio Tesoroo
        Ti volgio beneee
        un Bacioneeeee *-*

  3. ehi ciaoo..scusa me se ti ho lasciato sullle spine così ma era un po lungo da raccontare e dovevo andare via.-. scusa
    ma va”_”stai tranquilla tanto so ormai che ssei impegnata
    cmq domenica c’erano i sonohra al centro commerciale vicino al mio paese e logicamente siccome li seguo un po c sn andata!
    qnd hanno ftt gli autografi…
    ho dato un bacio sulla ganciaaa a lucaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa:)
    oddiioooo..tesorooooo nn sai qnt sn feliceee.:)
    sse ti interessa ma nn credo xD c sn i finley:)
    credo di andare così colleziono autografi:)
    aspettando ansiosamente qll dei TOKIO HOTEL!!eheehhe uffi qll ke vuoi nn ariivano maiiii:(
    beh vado perchè ho un po da studiare!
    grazie dei commenti grazie dell’interessamentoo
    un bacione enormeeee
    e come sempre stupendi questi capitolii!!
    ciaooo tesoroooo sei fantasticaa ti voglio beneeee!!:)

  4. beh accidenti!! Complimenti per la verifica di Cinese!! *.*
    cavolo sei bravissima!! Anch’io non mi lamento..per adesso va tutto bene anche a livello di voti..tranne latino che devo recuperare un infimo 4 e mezzo -.-”
    si tra poco invecchio!! faccio 16 anni il 25…ragazzi come si invecchia velocemente!!
    un bacione
    ti voglio bene

  5. Oh, vediamo se così mi lascia commentare… (yn)

    Eh, cara la mia Julia, non si scappa, ora vai ad Oberhausen con Gustav. E questo è un ordine. u.u
    Comunque se io fossi stata Julia, conoscendomi, avrei dato un pugno in faccia a quell’antipatico di Sebastian, assolutamente. u.u

    Tesoro! Che bello sentirti. Non preoccuparti per il ritardo, anche io sono un po’ incasinata. Questa settimana per fortuna sono libera, per cui posso stare a computer, ma la prossima si apre con scritto di filosofia lunedì, greco mercoledì e chimica venerdì. Oh, Zeus! Ho una paura terribile, anche perchè mi è andata male latino già, e non so cosa aspettarmi da greco, nonostante la mia prof di ripetizione mi abbia detto che in greco mi ha vista particolarmente sveglia, ieri.
    Beh, come avrai capito, mi è andato male latino, ma in compenso ho preso 6+ in matematica, anche se non era un compito difficilissimo… mentre latino è stato un disastro di classe. Le sufficienze saranno state al massimo 8, e tutte basse, il voto più alto era un 9 di un mio amico, poi il resto erano tutti 7, comprese quelle che prendono sempre 10… O.O
    Anche a Walter non è andata molto bene, ed è un po’ demoralizzato. Da questo lato purtroppo, non gira molto bene tra noi. Ci sono momenti in cui andiamo d’accordissimo, altri in cui invece è scontroso, sembra che gli dia fastidio qualunque cosa io faccia, e mi dispiace moltissimo. So di essere pesante, a volte, ma vederlo stizzito mi fa soffrire. Può sembrare stupido, ma… va beh!

    Mmh… che ti racconto? Lunedì erano tre anni che seguo quei quattro babbei che ci combinano un po’ di tutto; ieri ho cambiato (finalmente) gli orecchini, e ora all’orecchio sinistro ho i tre piercing identici a quelli di Bill, solo argentati anzichè dorati, perchè li avevano solo in acciaio semplice (ma a me piacciono di più così… u.u)
    Poi… sabato vado a sentire suonare il gruppo dell’altro mio migliore amico, e spero di riuscire a parlare anche solo un pochinino con il suo batterista, perchè è veramente bravissimo e… ed è decisamente carino. Sì. Spero che possa succedere qualcosa che faccia spostare la mia attenzione su di lui in maniera definitiva, in modo da togliermi dai pensieri Walter, perchè ancora una volta ho avuto la conferma di essere solo un’amica, e nient’altro. Sono stufa di affetti univoci. Sempre così. Mi innamoro di qualcuno, ma sono l’unica che prova qualcosa. L’altro se ne frega altamente. E per quest’anno scolastico mi sono proposta di vivere al meglio: impegnarmi nella scuola (e ad ottobre non ho ancora buttato dentro nulla, a parte storia qualche paginetta ^^’), ma soptrattutto SMETTERE di farmi patemi d’animo. Voglio vivere i miei 16 anni spensierata, senza dover passare sempre per quella con l’umore di una a cui hanno rubato il motorino il giorno prima (citazione di Geppi Cucciari ^^) ma ridere un po’ di più, ora che posso mostrare i miei dentozzi senza l’apparecchio! xD

    Altro? Mmh… ci sto pensando. Ah, sì… MI MANCANO I WINDOWS LIVE SPACES! ç.ç
    Mi mancano tutte le persone con cui ho perso i contatti, tutte, dalla prima all’ultima! ):

    Va beh, la smetto.
    Tu come stai? Tutto bene?
    Vedo che come sempre sei bravissima a scuola… complimenti, Fra… 🙂
    E come sempre sei presissima dalla danza… hai qualche spettacolo/gara/esame/concorso in ballo?

  6. tesoooorrrroooooooo..si ci stavo un bacietttoo(:
    ero agitatissimmaaa oddioooo xD
    dai stai andando benee a scuola
    io emh si tutto tranne storia un bal 5 anche se ho dt tuttooo!!
    madonnii che nerviii…
    cmq io tutto bene si dai
    beh la ff procede oraa!
    inizio a scrivere il 5° capitolo!!
    grazie tesorooo un bacioo ti voglio beneee
    a buona fortu x le danze irlandesiii xD
    ciaaaoooo ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...