“LE PAROLE DEL SILENZIO” Capitolo XXII

 
 
 
                                                                                                                                                             by aquarius
  
  

Capitolo XXII

 

“Ci sarà da divertirsi stasera! Guarda quante ragazze!” sogghignò Tom;

“Tom, guarda quella!” lo sgomitò Georg;

“Chi?”;

“Quella sulla destra, con la maglietta nera”;

“Però che davanzale…..guarda e impara Hobbit”; puntò la ragazza con uno sguardo magnetico, si leccò le labbra e inziò a giocherellare con il pircing. Le fece un gran sorriso ed un cenno di saluto toccando la visiera del cappellino.

La ragazza diventò paonazza e strabuzzò gli occhi; per poco non sveniva.

“Visto?”;

“Piantatela voi due! C’è la televisione” li rimproverò Gustav.

“….Ecco che ci raggiungono i Tokio Hotel. Salve ragazzi! Emozionati?”;

Bill, come al solito prese la parola:

“Sì. E’ bellissimo essere a casa, circondati dall’affetto dei nostri fans”.

Improvvisamente un coro di urla si sollevò dalla platea accalcata dietro alle transenne.

“Siete appena tornati da un mini-tour negli Stati Uniti dove siete stati accolti molto calorosamente…..”;

“Si, è stato fantastico. Negli Stati Uniti siamo stati ricevuti molto……”;

Bill continuava a parlare ma Gustav era completamente assente.

Sorrideva e ogni tanto annuiva.

Un gruppetto di fans urlò il suo nome; si voltò verso di loro e sorrise mentre milioni di flash lo immortalavano.

L’intervista proseguì con alcune domande sulle condizioni di salute di Bill, del suo recente intervento alle corde vocali e sul tour europeo che era stato bruscamente interrotto.

“Si, è stato orribile ma per fortuna adesso sto bene e settimana prossima ripartirà il tour”.

“Pensate di tornare negli Stati Uniti?”;

“Si certamente. Ad agosto avremo altri concerti in giro per l’America”;

“Ringraziamo i Tokio Hotel; noi ci rivediamo ta pochissimo da Oberhausen per i Comet Awards sempre qui su Rtl”.

ZDF, Vox, Deutsch well, Ard das Erst e tutte le più grandi emittenti televisive tedesche erano presenti sul tappeto rosso: concessero interviste e foto a tutti e solo dopo, si ritirarono nel loro camerino in attesa dell’inizio dello show.

“Allora, come siamo andati?” chiese Bill a Jost;

“Siete stati magnifici, come sempre”;

Gustav era assorto nei suoi pensieri.

Julia avrebbe dovuto essere lì già da un pezzo ormai….

Con aria preoccupata prese il cellulare e compose il suo numero.

Aspettò qualche istante, poi riagganciò.

“Maledizione!”;

“Hei, Gustav è successo qualcosa? Perchè hai quella faccia?”; Georg si era accorto dell’inquietudine di Gustav.

“Julia non è ancora arrivata e non riesco nemmeno a mettermi in contatto con lei”;

“Vedrai che ta poco sarà qui, non preoccuparti. Vieni a bere una birra”;
“No grazie, non mi va. Piuttosto è avanzato qualcosa da mangiare? Ho una fame”;

“Si, guarda lì su quel tavolo; dovrebbero esserci ancora dei tramezzini e della frutta”;

“Manca ancora molto?”;

“Mi spiace signorina, ma siamo imbottigliati nel traffico. C’è stato un incidente”;

“Capisco…e non possiamo fare un’altra strada? Sa tra poco inizia lo spettacolo e avremmo dovuto già essere lì”;

“Purtroppo no.  Bisogna avere pazienza e aspettare che il traffico defluisca”.

Julia sospirò; era nervosa e agitata a causa di quell’enorme ritardo e in più era stanca di stare seduta.

Prese il cellulare e provò a mandare un messaggio a Gustav ma non vi riuscì. La zona non era coperta da segnale.

– Ci mancava solo questo! –

Si voltò verso la corsia opposta: le auto sfrecciavano veloci e il sole ormai stava tramontando.

Lo sguardo fisso sulla strada, il ripetersi monotono delle azioni e loro sempre fermi ad aspettare; si sedette più comodamente ed appoggiò la testa allo schienale.

Sentì gli occhi diventare pesanti: le palpebre si abbassavano e si riaprivano lentamente fino a quando, vinta dalla noia e dalla stanchezza si addormentò.

“Il vostro tavolino è il numero 24”; Saki  ragguagliava Bill e Tom sulle ultime disposizioni e dava direttive agli altri uomini della sicurezza.

Lo show stava per iniziare: il pubblico era già entrato e attendevano l’ingresso degli artisti.

Bill si era cambiato nuovamente d’abito: un dolcevita nero e dei pantaloni anch’essi neri e, aveva indossato un paio di bretelle di metallo che aveva appena acquistato negli Stati Uniti e una collana molto particolare.

Era molto vistosa, di metallo lucido proprio come le bretelle e si chiudeva con un pesante lucchetto.

Gustav era sempre più agitato: camminava nervosamente su e giù in quel camerino affollato e denso di fumo.

Continuava a digitare il numero di Julia ma lei continuava ad essere irraggiungibile.

Vide Toby aggirarsi nei corridoi e lo chiamò:

“La macchina è arrivata?”;

“Non ancora Gustav. La radio ha detto che c’è stato un incidente in autostrada e che è tutto bloccato”;

“Ok. Per favore appena arriva avvisami”;
“certo, non preoccuparti”.

Preceduti da Saki, fecero il loro ingresso nella grande Arena e urla isteriche si sollevarono dalle tribune.

Striscioni e cartelloni con i loro nomi erano ovunque.

Lentamente raggiunsero il loro posto e si sedettero salutando i fans con la mano.

Poco dopo anche Natalie e David, li raggiunsero.

Lo spettacolo ebbe inizio e tutte le telecamere erano puntate su di loro: erano in gara per vincere ben 4 Comet.

Bill era la stella della serata: il nuovo look non passava certo inosservato.

Gustav, invece, continuava a fissare un punto ben preciso della sala ma, quel posto, era ancora vuoto.

“Signorina….signorina si svegli; siamo arrivati”;

“mi scusi” bofonchiò; “Devo essermi addormentata”;

“non si preoccupi. Venga”.

Julia scese dall’auto; prese la pochette dal sedile e seguì l’uomo fino all’ingrasso.

Lì furono accolti da uno stewart, un ragazzo vestito in abito scuro e camicia bianca.

L’autista gli si avvicinò e disse:

“Lei è l’ospite del signor Schaefer”;

il ragazzo diede una scorsa veloce alla lista degli invitati “speciali” poi sollevò lo sguardo su di lei.

Quando la vide, una strana luce brillò nei suoi occhi e un sorriso a mezza bocca gli si dipinse sulle labba.

“Lei è Julia Ann Keller?”;

“Si”;

“Benvenuta” e le baciò la mano, ammiccante; poi si rivolse all’autista con un tono freddo e distaccato: “lei può andare”.

L’autista si congedò e uscì; intanto quel tipo continuava a fissarla e a lei piaceva sempre meno.

“Julia, questo èil tuo pass….senza questo non potresti accedere alla sala”;

“ah, grazie” e porse la mano per ritirarla ma lui, si avvicinò e glielo appuntò all’abito proprio sulla generosa scollatura.

“Ma ci mancherebbe, è un dovere per me. A proposito, io sono Alex”.

Julia era a disagio: era imbarazzata e rossa come un peperone.

“Prego, da questa parte” le aprì la porta e la fece accedere alla sala.

Una volta dentro, Julia restò imbambolata: urla, musica assordante, luci accecanti…..

Improvvisamente sentì una mano sulla sua schiena; si voltò e vide Alex che le sorrideva:

“Vieni, il tuo posto è da questa parte”; intanto la sua mano era ancora ferma sulla sua schiena e questo atteggiamento cominciava ad infastidirla.

Si sedette e, immediatamente, cominciò a cercare Gustav in mezzo a tutta quella confusione.

Come due calamite, i loro occhi si attrassero.

Gustav sentì i battiti accellerare.

Quanto era bella! Bella da togliere il fiato: gli sorrideva e lo guardava con quello sguardo che solo lui conosceva.

Julia gli mandò un bacio; lui sorrise timidamente e abbassò il viso.

“Georg”;

“Si?”;

“E’ arrivata finalmente”;

“davvero? E dov’è?”;

“Lassù, seconda fila; il primo posto a sinistra”.

Georg seguì  le indicazioni di Gustav e poco dopo la notò.

“Merda! E’ splendida….”;

“Già” rispose compiaciuto.

In quel momento, Alex si sedette accanto a Julia e cominciò a mormorargli qualcosa all’orecchio.

“Sai che hai degli occhi stupendi? Non ho mai visto occhi verdi come i tuoi e hai anche un nome dolcissimo; te l’hanno mai detto?”;
“Molte volte” e si scostò leggermente.

“Hai anche la pelle liscia e morbida come una pesca” e lentamente fece scivolare un dito lungo il suo braccio.

Julia si ritrasse e lo incenerì con lo sguardo.

“…E il vincitore per la categoria Best Band è……Tokio Hotel!”;

Gustav balzò in piedi; guardò un attimo Julia e poi abbracciò Georg e tutti gli altri.

Raggiunsero velocemente il palco e ritirarono il premio dalle mani di Bushido.

Bill si avvicinò al microfono e ringraziò accoratamente i fans che gli avevano permesso di vincere.

Gustav non distoglieva lo sguardo da Julia, che intanto applaudiva e sorrideva.

Dopo il ringraziamento si misero in posa per la foto: Bill sollevava in aria la sfera bicolore, il riconoscimento del loro lavoro, nella loro amata patria mentre milioni di flash li investirono.

Poco dopo partì uno spot e lentamente, tornarono al loro posto strigendo tra le mani il premio.

Quella sera, salirono sul palco  altre tre volte e furono immortalati con quel premio: vinsero nella categoria Best live act, Best video per An deiner Seite (Ich bin Da) e per concludere Der Super Comet.

Erano al colmo della felicità: continuavano ad abbracciarsi e a sorridere ma, improvvisamente, qualcosa turbò Gustav.

Sul palco, mentre erano in posa per la foto, guardava in direzione di Julia, il viso accigliato, l’espressione arrabbiata e la mascella indurita.

Julia gli sorrideva evidentemente a disagio: Alex cominciava ad essere fastidiosamente insolente; più volte gli aveva chiesto di smetterla, tenendolo a bada e tentando di dissimulare.  Gustav non doveva accorgersene e soprattutto non doveva preoccuparsi per lei; quella serata era troppo importante per lui e niente e nessuno l’avrebbe rovinata.

Tornarono ai loro posti e Gustav non distoglieva lo sguardo dagli spalti.

Georg gli porse la mano ma lui non lo vide.

“Amico, che succede?”;

“Succede che tra poco vado lì e a quello s*****o gli faccio passare la voglia di provarci con la mia ragazza!”;

Georg si voltò verso le tribune e vide Julia scollarsi un braccio di Alex dalle spalle e alzarsi.

Tom sgomitò Georg: “Che guardi? Hai adocchiato qualcuna da rimorchiare alla festa?”;

“No”;

“E allora perchè guardi con insistenza sugli spalti? E perchè Gustav ha quella faccia?”;
“Perchè quel tipo, sta importunando la sua ragazza”;

“poveretto…..non vorrei essere nei suoi panni!”.

Appena lo show si concluse, la band e tutto lo staff si ritirarono nel camerino a festeggiare.

C’era una gran confusione: tutti ridevano e si complimentavano e parlavano a voce alta.

Quasi non si sentì bussare  e quando la porta si aprì Julia si ritrovò difronte a tanti sconosciuti che praticamente la ignoravano.

Non sapeva che fare: rimase lì, impalata come una statua.

Si sentiva fuori luogo, imbarazzata e le gambe erano rigide come tronchi.

Cercava Gustav con lo sguardo ma tra tanta gente e tanto chiasso non riusciva a trovarlo; improvvisamente si sentì stringere la mano.

Conosceva bene quella mano grande e accogliente che sapeva rassicurarla.

Si voltò e vide il suo sguardo, quegli occhi scuri, profondissimi che la scrutavano fin dentro l’anima.

“Finalmente sei qui”;

“Con-congratulazioni amore, sono felice per te e gli altri”;

“Vieni, adesso te li presento”; stringeva forte la sua mano quando la presentò ai ragazzi.

“Finalmente ti conosciamo” disse Bill porgendole la mano; poi fu il turno di Georg ed infine Tom.

Julia si vergognava come una ladra: sentiva su di sè lo sguardo di molte persone e arrossì violentemente.

“Ragazzi, preparatevi; tra poco è il vostro turno di fare le foto. Mi raccomando non dimenticate i premi!” Saki continuava ad essere efficientissimo e preciso.

Uscirono lungo il corridoio, ognuno con una sfera in mano quando, poco lontano Gustav scorse Alex.

La sua espressionè mutò immediatamente e la rabbia gli ribolliva nelle vene.

“Mi aspetteresti un attimo qui? Torno subito. Tom le fai tu compagnia?”;

“Tranquillo!”;

“Ma….che succede? Gustav dove stai……”; Julia vide Gustav avvicinarsi pericolosamente ad Alex, afferrarlo per la camicia e sbatterlo con forza contro il muro.

“No, Gustav….che stai facendo?” e mosse un passo nella loro direzione ma Tom la bloccò con un braccio.

“E’ meglio se resti qui”; la  sua voce non ammetteva repliche intanto Gustav gli puntava l’indice contro il petto e lo guardava minaccioso.

Riusciva a controllarsi, nonostante fosse furente perchè Julia non riusciva a sentire cosa gli stesse dicendo.

“Non voglio…..non deve fare così….”;

“gli sta solo dando una lezione: a quello gli passerà la voglia di provarci con la donna di un altro!”.

Julia avvampò come un fiammifero acceso.

Si era accorto di tutto!

Gustav continuava a guardarlo minaccioso e solo dopo averlo strattonato per l’ennesima volta, lo lasciò lì e tornò da lei.

Le passò un braccio intorno ai fianchi con fare possessivo e la strinse forte a sè.

“Adesso devo andare ma torno subito. Toby ti farà compagnia ok?”;

“Ok”;

” ma prima……” si guardò intorno e poi le sfiorò piano le labbra con un bacio.

                                                             …………………..continua

Annunci

5 commenti su ““LE PAROLE DEL SILENZIO” Capitolo XXII

  1. UUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU..bah lo voglio anch’io il pass per i Comet v.V
    apparte le baggianate..bellissimo capitolo France!! Complimenti davvero!!!
    Io ho postato l’ultimo se vuoi leggerlo..
    come stai? spero bene
    un bacione
    ti voglio bene

  2. maaaaaaaa grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee tesoro!!!! Grazie per tutti i tuoi dolcissimi complimenti..grazie veramente mi hai lusingato anche troppo!!!
    DANKEEEEEEEEEEEEEEE!!
    Comunque si in lista c’è un’altra storia che per me personalmente è la mia preferita..spero vivamente che possa piacere a tutte!!
    io sto abbastanza bene…non mi lamento..a scuola tutto bene,tranne latino ovviamente, anche se forse sono riuscita ad evitare il 4 al compito stavolta XD ma è meglio non gufarsela!!
    beh buona fortuna con danza allora…
    da stasera penso di postare la nuova storia..quindi magari se ti capita fai capolino ^^
    un bacione ti voglio bene

  3. ciao tesooroo!!(: noo sicuramente il prosssimo non è l’ultimo capitolo(: tranquilla arriverò a 15 al massimooo o se no la faccioo continuare!ci devo anco pensare!!xD
    ehhhehh già maschio o femmina??^^ bohhh….!
    graziee del commentooo!!!
    grazie per esserti preoccupata x quella storia laaa!
    grazie davveroo(:già lo spero anche io che i miei desiderii si realizzino e al più presto!hhiihhi(: in particolare di conoscere billuzzoo!
    tesooo scusa se nn rispondo al cell ma me lo hanno sequestrato xke al posto di fare 5 euro di riarica ne ho fatti dieci!xD
    cmq iooo tutto bene!te??
    scuola??io aabbastanza bene..ho preso 7 nell’interrrogazione di storia ho tirato su il 5 in tecnica..e il resto tutto bene!
    si mwno male che era una balla qll la della mi friends che era inx a quello che mi piaceva!
    non avrei sopportato che fossero insieme veramnete!te lo giuro!
    ci sarei stata troppo male!!beh ma finalemente si è risolto tutto dai!
    un baciooo grazie anco del commento!
    ci sentiammoo ti voglio benee!ciaooo bacioo!<3

  4. <>

    E qui spuntava fuori l’Ali con magliettona bianca con la scritta “Gustav der nr1” e il guantone con le dita in segno di vittoria! 😀

    E’ bellissimo questo capitolo! E Gustav… ah, è un grande! Timido timido, ma quando incontra quello sbruffone di Alex non fa troppi complimenti! VAI GUSTAV! 😀

    Tesoro, scusami infinitamente per il ritardo, ma è stata una settimana un po’ complicata. Stavo solo su facebook per sentire i miei compagni per scuola e basta.
    Sei gentilissima, tesoro… anche io adoro la tua FF! 😀

    Comunque qui va bene, anche se sto pagando anche io lo stress. Per fortuna nel finesettimana ho qualche minuto in più, così organizzandomi decentemente e impegnandomi durante la settimana, al sabato riesco anche ad uscire. Anche io sto pagando caro lo stress. Ho mal di testa praticamente tutti i giorni. Mi passa solo quando sono a scuola. Per il resto, ho già incassato un paio di insufficienze, ma non sono gravissime, a parte greco… i professori comunque sono soddisfatti, dicono che a parte qualche cosa da sistemare non sto andando malissimo, e che con il tempo sistemerò anche quei piccoli problemini.

    Per il resto… sto cominciando a prendere confidenza con il batterista. Fuori da scuola ci salutiamo e su Facebook ci parliamo, ogni tanto (ma proprio TAAAAAAAAAAAAANTO)
    In compenso con Walter va meglio. Ridiamo e scherziamo come gli amici che siamo e dobbiamo essere. E la cosa sta iniziando a non pesarmi più di tanto. Alla fine preferisco averlo sempre come amico piuttosto che averlo come “fidanzato” e poi non rivolgergli più la parola se ci dovessimo lasciare. D:

    Ripreso danza? Come va?
    Un bacione enorme e scusami ancora il ritardo.
    Ti voglio tantissimo bene. ❤
    Macky

    PS: Ma tu non immagini quanto mi faccia piacere quando mi intasi il blog! *-*

  5. Tesorooo wow che meraviglia questo capitoliooo **
    e incredibile quanto mi sia emozionata nel leggerlo, mi emozione sempre ogni volta che leggo un capitolo ** hahah Tom e sempre il solito, se non pensa alle ragazze non e contento haha xD e Georg gli da man forte hahah xD
    nooo quando gli fa con il gomito di guardare quella ragazza e troppo forte e lui che commenta il davanzale di lei hahaah oddio che ridere sembrano che non abbiano mai visto una donna in vita loro, sono irrecuperabili quei due xD e lui che cerca di abbordarla hhaah
    con uno sguardo il classico movimento del piercing haha e lei che arossiva e per poco non sveniva xD per poi vantarsi di essere il migliore non cambiera mai, meno male che c’è Gustav che gli ha avvisati di smenterla visto che c’erano le telecamere, anche se lo si nota anche cosi che e abbastanza ansioso dell’arrivo di Julia. Ohh che carino Gustav che mentre Bill rispondeva all’intervista e lui che non pensava a nulla sorrideva ogni tanto ma nella sua mente tutto era assente e poi la domanda sull’ operazione di Bill, e stata davvero brutta quella volta per fortuna che e passata pero mamma che tenero Gustav che anche se ha dovuto fare foto, interviste, autografi e semrpe stato assorto nei suoi pensieri, tenerissimoo davvero sopratutto perche e preoccupato non vedendola ancora arrivare qiuando doveva essere già li e prova e riprova a chiamarla ma non essendoci campo non riesce a parlarle ohh mi ha fatta cosi tenerezza immagino come sia ansioso non solo di rivederla ma ora che ancora non è arrivata come sia nervoso e preoccupato e Georg e proprio un amico meraviglioso vedendo Gustav preoccupato gli va vicino per cercarlo di aiutarlo e confortandolo dicendorgli che arriverà persto Julia ** Ma Gustav non e l’unico a essere nervoso e agitati anche Julia che poverina e bloccata nel traffico quando dovrebbe essere lì e aspettando di arrivare lì il prima possibile si addormenta che tenera ** che bella la parte in cui loro stanno per entrare nell’arena per l’inizio della premiazione Bill vestito in quel modo ohh che carinoo ** e Gustav poverino sempre più agitato per l’arrivo di Julia pero lo capisco e impensiero perche non riesce nemmneo a sapere il perche lei non è acnora
    lì, poi Gustav e cosi protettivo, non la lascerebbe un secon do per quanto sia in amorato possesivo, se troverebbe un modo starebbe con lei in orgni minuto della sua giornata ** e questo e cosi dolce e romantico da parte sua e quando vede Toby ? non perde un secondo dio più per raggiungerlo e domandarli se e arrivata per poi sapere che c’è traffico per poi dirgli di essere avvisato appena arriva e andare insieme agli altri dentro la sala salutando
    anche le fan ohh che serata meravigliosa fu quella ** scusami ma non riesco a non pensare a quel momento wow stupendoo ** poi candidati per quattro comet ma Gustav e sempre unico lui che continua a pensare a Julia a quando arriverà continuando a fissare quella porta ** Ma quando arriva non sai quanto ero emozionata wow si rivedranno anche se si erano visti pochi giorni prima e lei che viene svegliata delicatamente dall’autista che l’avvisa che sono arrivati e la guida fino alla porta dove la porteranno dentro ma quello che sta li alla porta te lo giuro mi sta proprio sulle scatole lui tutto fighetto che legge la lista con le persone invitate per poi guardarla e sorridere -.- c’è non sai che faccia ho in questo momento gli staccherei molto volentieri il collo, solo Gustav può guardarla anche se solo lui potrà farlo nel modo dolce romantico e sincero come fa sempre con Julia il suo e un sorriso falso ma sopratutto lo si nota da tutto che lui sta solo vedendo Julia per la bellissima ragazza che è lui sta solo pensando quello e il classico tipo che ci sta porvando solo per uno scopo -.- e questo mi manda fuori di testa poi quel baciarle la mano ammiccando ma che eh, lui dovrebbe solo fafre il suo lavoro non provarci con le prime ragazze che vede se per di più sono fidanzate di altri -.- e per di più al povero autusta che ha fatto il suo lavoro e che si sta premunendo di far entrare Julia da Gustav e questo con il tono freddo gli dice che se ne può anche andare ma chi e questo gli stacco le coronarie
    se lo becco, continua anche a guardarla in quel modo e la povera Julia se ne e anche accorta ma lei e cosi gentile e tenera che non gli dice niente quando in verità si dovrebbe meritare un bel pugno nello stomaco, per non parlare di quando le dice che per entrare le serve il pass e lei che lo stava per prendere lui che fa glie lo mette sulla sua scollatira O.o ma io gli stacco davvero quella testa insignificante ma come si permette di prendersi questa confidenza con una ragazza che è ospite di unna persona come Gustav che fa parte di quel mondo e per di più la sua ragazza, e Julia poverina sempre inbarazzata per questa situazione per colpa di questo idiota. Ma e comunque cosi carina quan do entra e viene invasa da urla e la musica ma quel cretino deve comunque darle fastidio e guarda se non le toglie quella mano dalla schiena lo friggo nell’olio -.- per non parlare di quel sorriso odioso, e sinceramente non sai quanto capisco Julia a chiunque ragazza darebbe fastidio una persona che ha questi attegiamenti sia che non sei fidanzata che si e immagino quant le stia dando fastidio visto che lei e lì solo per Gustav e questo qui che le continua a dare fastidio. Ma la parte più bella che mi ha anche fatto dimenticare di quello e quando
    si siede e subito si guarda in giro per cercarlo che tenera con tutto che era infastidita da quello il suo pensiero e sempre e comuqnue a Gustav e questa la cosa più bella che qualsiasi cosa succeda al mondo loro sono semrpe uniti sempre nei pensieri dell’altro niente e nessuno potra mai separarli, potrà mai farli dimenticare dell’altro, nella lroo mente ci sarà sempre l’altro che verrà prima su qualsiasi cosa ** e la cosa più bella e che non e solo uno dei due che pensa incessantemente all’altro ma lo sono entrambi, e quando i lor occhi si incontrano come se fosse due calamite come se sapessero che in quel preciso istante sta l’altro che ti cerca che non può non starti lontana ed e bellissimo quando si rivedono e tutti e due sentono un brivido all’altezza dello stomaco, le famose farfalle con il battiti del cuore che accerelano sempre di più e che lo guardava con quel suo solito sguardo d’amore pensando che sia sempre bellissima per poi vederla sorridergli e mandarli un bacio con la mano e lui timido che sorride e abbassa la testa **
    ma e stupendo quando lo dice a Georg che e arrivata e lui curioso gli domanda dov’è e seguendo le sue indicazioni la vede e dice che e splendida e lui compiaciuto che gli da ragione, noo oddio mi sto sciogliendo ** ma noo pero perche una persona cosi deve rovinare semrpe i momenti più belli ç_ç mi ha davvero emozionata qiuesta parte di loro che si rivedono e si sorridono felici di ritrovarsi e uno cosi deve distruggere tutto con i suoi complimenti fati solo per uno scopo c’è ma che occhi bellissimi , hai un nome dolcissimo tel’hanno mai detto ? -.- poteva anche risparmiarsi questi paroloni che per lui non hanno significvato e mai c’è l’avranno solo una persona come Gustav che è davvero innamorata può dirlo sopratutto alla sua ragazza che poi addirittura nell’orecchio c’è allucinante che poi lei per fortuna si e distratta visto che era appena stata annunciata la vincita dei ragazzi
    e Gusta v che amore che non capendo nulla solbazza in aria e vedendola per un secondo abbraccia Georg per poi salire sul palco e Bill che ringrazia le fan e Gustva che non toglie lo sguardo da Julia che sorride e applaude, wow questa e una scena cosi bella, cosi magica, e loro cosi Teneri. poi troppo belli quando sorridono per le foto e che continuano ad abbracciarsi e a sorridere felici ed e stupendo ricordare quel momento cosi felcie **
    ma poi purtroppo qualcosa turda Gustav e immaginavo che se ne sarebbe accorto era evidente che quel cretino continuasse a darle fastidio e lui non la prendesse bene, beh chiunque vedrebbe un cretino che importuna la proprio fidanzata quando lui non può andargli a dire di lascarla stare e normale che sia nervoso e che gli dia imensamente fastidio sopratutto se e gelosissimo, anche se mi dispiace che si sia arrabbiato doveva godersi quel momento proprio come Julia invece di essere infastidita e sinceramente capisco come si sia sentito Gustav e sono contenta che si sia calmato se non c’erano
    le telecamere e tutto gli sarebbe andato adosso beh non si può dire che non òl’abbia fatto xD ma comunque immangino quanto si aia infastidito mentre stava facendo le foto sul palco e vedeva Julia che aveva uno sguardo arrabbiato e infastidito, anche se lei cercava di sorridere per non fargli capire nulla ma lui sa benissimo quale sguardo lei ha davvero quando sorride e quale ha quando c’è qualcosa che la turba e sapeva benissimo che c’era qualcosa che non andava, e quel cretino che continuava a darle fastidio e lei chiaramente non potendo fare niente prorpio perche leio e cosi dolce e pacata che non poteva non dirgli di smetterla, sopratutto per Gustav non voleva che lui vedesse niente perche era importante per lui e non doveva rovinarsi la serata con uno cosi e Gustav chje tornando a sederli continuava a vedere Julia e se quel cretino la desse fastidio tanto che anche Georg se ne era accorto che lui guardasse sempre li e Gustav era davvero arrabbiato e lo si vedeva e non si può dargli torto che volesse ancdare li a spaccargli la faccia, volendo difendere la sua ragazza, tanto che anche Tom si accorge che Georg fissa le tribune e Gustav con la faccia arrabbiata e sentendo che quel cretino stas importunando la sua ragazza non può non dire non vorrei essere nei suoi panni beh immagino un tipo come Gustav vedendo questo non può non innervosirsi e sinceramente gli do pienamente ragione, ma il bello e stato quando finisce lo show e tutti vanno nel camerino a festeggiare, sensa sentire Julia che bussa e poverina non vedendo Gustav non sapeva che fare ritrovandosi tutti sconosciuti, che tenerezza che mi ha fatto quando ha inizato a sentirsi fuori luogo ma poi si sente afferare la mano dalla persona che ama da colui che gli ha cambiato la vita, quella mano che riconoscerebbe in ogni momento, mamma che emozione quando ho letto questa parte, indescrivibile.. e quando si volta e ritrova quei occhi cosi pieni di felicità e amore che ogni volta gli legge l’anima. Che bello quando le dice “finalmente sei qui” e lei cosi carina, dolce e anche imbarazzata che gli dice congratulazioni amore a lui e gli altri, e lui che le prende la mano forte e la porta a far con oscere a gli altri che, non vedevano l’ora visto il
    comportamento di Gustav che non faceva altro che pensare a lei ormai erano troppo
    curiosi di conoscerla, e lei carinissima che arrosisce sentento si di se tutti gli sguardi degli altri ** Te lo giuro qui ho adorato Gustav anche se con le mani non si ottiene niente ma l’ho adorato comunque perche se l’ha fatto e solo per difendere la persona più importante della sua vita la donna che ama e non si può non dargli ragione, e stato un gesto forse troppo afrettato, non ha ragionato in quel momento si e fatto prendere dalla rabbia e gelosia pero non si può non dargli ragione chiunque l’avrebbe fatto per la persona amata, quando escono per le foto e si ritrova quel idiota lì in corridoio e naturale che gli sia scattata la rabbia verso quel cretino che cinque minuti fa importunava la prorpio ragazza, ha fatto bene che poi non gli ha nemmeno spaccato la facia quindi più che bene, troppo dolce Julia che si sente dire aspettami qui e che Tom le deve fare compagnia come a fermarla, sicuramente aveva capito che quello che stava facendo lei non avrebbe voluto ma solo perche non voleva che si arrabbiasse o che si fascesse male rovinandosi questo momento speciale per lui, e lei non capendo a rpimo impatto vedendolo avvicinarsi pericolosamente verso Alex afferandolo per la camicia e sbatterlo al muro e lei che gli dice di non farlo e cerca di avvicinarsi a lui ma viene fermata da Tom che le dice che e meglio se rimane li con voce che non ametteva repliche ohh che dolce Tom che fa quesato per un suo Grande amico ** e Gustav che cerca di stare abbastanza calmo per non farsi sen tiore da Julia e lei che non vuole che faccia cosi ma quando sente Tom che le dice che gli sta solo dando una lezione, e che gli passerà la voglia di provarci con le fidanzate degl’altri e lei che diventa rossa sapendo che se ne era accorto, ma era complensibile si sarebb e accorto di tutto bastava solo vedere i suoi occhi per capire il suo stato d’animo anche a centinaia di metri lo avrebbe saputo lo stesso, il suo cuore glie lo avrebbe detto ** Ma e di una dolcezza unica quando dopo averlo strattonato ancora, va da lei l’afferra con un braccio il bacino come per dirgli che lei e solo sua ** e stringerla forte a se per dirgli che sarebbe tornato presto e che la sua guardia del corpo gli avrebbe fatto compagnia ma prima… sensa farsi vedere da nessuno le da quel piccolo bacio sulle labbra che secondo me racchiude tutto **
    wow tesoroo questo capitolo e stato pieno di emozioni, un ‘altro po e tremavo come una foglia dai brividi sulla schiena, e stato stupendo come ogni volta leggere un tuo capitolo mi fai stare decisamente bene.. sei unica, Btravissima davveroo diventi semrpe più brava, riesci a far emozionare chiunque, riesci ad arrivare al cuore di tutti, regalando emozioni uniche Bravissima **
    Un bacionee enornmeee tesoro.. Ti voglio Bene **

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...