“UN MAGNIFICO DISASTRO” Capitolo II

In Loving Memory of
Francesca Zizi
(Amiche per sempre)
 

 

Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

(se vi va, leggete ascoltando questa canzone)

CAPITOLO II

Tom chiuse gli occhi trattenendo il respiro.

Era un’emozione forte sentire le sue labbra tiepide sulla schiena.

Trasalì rabbrividendo  di piacere; strinse  forte le sue mani mentre sentiva il cuore battere tumultuosamente.

Cercava di riprendere il controllo dei suoi sensi e lottava contro l’impulso primitivo di appropriarsi di quella bocca e di quel corpo che conosceva nei minimi dettagli. Durante quella lunga assenza non era passato giorno che non avesse pensato a lei. Le era mancata da morire, anche se non sarebbe mai riuscito a farle capire o a trasmetterle, con quanta forza  l’avesse desiderata. Era una questione di pelle…e la sua aveva sofferto per non aver potuto godere di quel contatto. Immediatamente focalizzò i suoi capelli scuri, quegli occhi profondi ed espressivi e quelle labbra morbide e piene che sorridevano solo per lui.

“Non volevo svegliarti, scusami”.

“Invece avresti dovuto”;

Si tolse l’asciugamano dal viso e si voltò a guardarla ed un immenso sorriso gli illuminò il volto.

Quanto era bella! Bella da togliere il fiato.

 Quanto calore in quello sguardo: farsi avvolgere da tutto quell’amore e sentirsi il centro del suo universo era una sensazione indescrivibile…. la cosa più bella del mondo.

Quello sguardo era la ragione della nostalgia e del desiderio struggente di tornare a casa, la causa delle sue notti insonni, della sua insofferenza,  ed ora era lì: era difronte a quegli occhi, era finalmente tornato a casa.

“Perchè mi guardi così?” gli sussurrò un attimo prima di abbassare lo sguardo ma lui non rispose.

Monica sentiva quegli occhi penetranti attraversarle gli abiti, la pelle, le ossa e raggiungere prepotentemente il cuore  spingendosi fin dentro la sua anima.

La guardava, come se la vedesse per la prima volta e, ancora una volta, sentì quel nodo in gola che provava tutte le volte che il suo sguardo si posava su di lei: quello sguardo pieno di passione e di desiderio che la faceva sentire così diversa…. così speciale.

Era così bello e affascinante e  quando le sue labbra si distendevano in un sorriso sentiva lo stomaco contorcersi dall’emozione. 

“Vieni qui”;  l’attirò  a sè e la strinse forte tra le braccia.

Monica chiuse gli occhi, e appoggiò il viso al suo torso nudo e ancora bagnato mentre  le mani, scivolarono piano sulla sua schiena liscia e fresca .

Tom affondò le labbra sul suo collo che torturò con un bacio appassionato.

Adagiò il viso sulla sua spalla ed inspirò profondamente l’odore  della sua pelle.

 Conosceva bene i suoi punti sensibili: riusciva sempre a farle perdere il controllo.

Si abbandonò tra le sue braccia chiudendo gli occhi mentre un brivido le corse lungo la schiena.

“Adoro il tuo profumo……non immagini quanto mi sia mancato”;

Monica socchiuse gli occhi; le parole erano un altro strumento di tortura che lui sapeva usare abilmente.

“…Solo quello?”;

 “Vuoi sentirtelo dire?” disse senza spostare le labbra dal suo collo.

“Si” disse con voce tremante e le gambe che cedevano per l’emozione.

Sollevò la testa e guardandola intensamente le disse: “Mi sei mancata”.

Sentì il cuore fermarsi e poi riprendere a battere velocemente:  gli lanciò le braccia al collo e lui le circondò la vita con le braccia e la strinse con un tale impeto che la sollevò da terra.

La guardò ancora un istante e poi le sue labbra morbide si impossessarono della sua bocca prima sfiorandole appena e poi sempre più impetuosamente  lasciandosi trascinare dalle emozioni.

Il sapore delle sue labbra, l’odore della sua pelle, dei suoi capelli che profumavano di pesca, il suo corpo esile e tremante che aderiva al suo erano un richiamo irresistibile . Continuò a baciarla fino a quando sentì che i suoi polmoni reclavano ossigeno e solo allora la depose delicatamente a terra. 

Si allontanò da lei quel tanto che bastava per darle un’occhiata eloquente.

Sorrise malizioso ed inarcò un sopracciglio:

“Lo sai, quasi non ricordavo più quanto fossi sexy con la mia maglietta addosso” e riprese a tormentare deliziosamente il suo collo mentre le mani diventavano sempre più audaci esplorando avidamente il suo corpo.

Con le  dita sottili e affusolate, Monica cominciò ad accarezzargli piano la schiena, stringendolo più forte a sè e in un soffio gli sussurrò:

“Mi sei mancato tantissimo anche tu, non so come sia riuscita a stare lontana da te  tutto questo tempo”.

Tom sorrise compiaciuto, era proprio quello che si aspettava di sentirsi dire.

“Neanche per me è stato facile, te lo assicuro”;

 Monica lo guardò dritto negli occhi, quasi a cercare una conferma a quelle parole.

Tom vide la sua immagine riflessa in quegli occhi scuri come la terra appena bagnata da un temporale e lesse l’incertezza e quella maledetta paura che non l’abbandonava mai.

Era fin troppo consapevole del male che le aveva fatto….. chissà se un giorno, non troppo lontano sarebbe sparito dai suoi occhi ma soprattutto dal suo cuore.

Le labbra di Monica tremavano leggermente e il petto si sollevava e si abbassava seguendo il ritmo del suo respiro incerto e del suo cuore che batteva forte, mentre inconsapevolmente, con le mani esercitava una pressione maggiore sulla schiena.

Lo amava profondamente ed incondizionatamente e questo la rendeva fragile ed insicura.

Se lo avesse perso di nuovo, questa volta non avrebbe più avuto la forza di reagire.

  

Quando lo guardava in quel modo, si sentiva trafiggere da un languido dolore che quasi non lo lasciava respirare.

Nessuna, mai, avrebbe potuto provocargli un simile turbamento.

Nessuna, lo avrebbe fatto sentire in quel modo solo con un sorriso. 

Nessuna avrebbe potuto insegnargli a seguire il suo cuore che  aveva preteso per sè, e aveva preteso anche tutti i suoi pensieri, tutta la parte più vera e più pura del suo essere.

Nessuna, avrebbe potuto prendere il suo posto; lei aveva sacrificato ogni cosa mortificando il suo orgoglio, il naturale desiderio di possesso, lasciando libero il suo spirito ribelle e inquieto.

Lei gli apparteneva,  era sua e questa consapevolezza  lo faceva letteralmente impazzire.

Con lei aveva imparato cosa significasse sentirsi amati;  amati senza chiedere niente altro che essere ricambiati e ogni tanto si domandava cosa avesse fatto di buono nella vita per meritarla.

Beh, certo non sempre le cose filavano lisce: era testarda, ostinata e con una volontà di ferro e spesso metteva a dura prova la sua quasi inesistente pazienza.

Lei, però, sapeva sempre come farlo capitolare, e chissà come mai, dopo estenuantissime discussioni, finiva sempre con l’avere ragione.

La  attirò a sè, e la strinse forte: senza bisogno di parole e ancora aggrappati l’uno all’altra raggiunsero la camera da letto

Aveva un bisogno urgente di lei, dei suoi baci, delle sue carezze: di morire lentamente tra le sue braccia, soffocato dal suo amore e dalla sua tenerezza di cui ormai non poteva più fare a meno. 

Nella penombra della stanza, le accarezzò le gambe lisce, risalendo lentamente sotto la maglietta, sfiorando piano i suoi seni delicati. Chiuse gli occhi diventando sempre più impaziente. La liberò di quel tessuto sottile e si lasciò andare al piacere di sentire la sua pelle tiepida. Il suo cuore batteva vigoroso contro il torace ma accelerò ancora quando Monica lo strinse forte a sè e cominciò ad accarezzargli delicatamente la schiena.  Restò così per qualche secondo poi si staccò brevemente da lei per poter scrutare attentamente ogni piccolo centimetro del suo corpo: inebriarsi di quella visione era un piacere al quale non avrebbe mai rinunciato. Lei invece si sentiva in imbarazzo: quel suo modo di possederla con lo sguardo, la faceva arrossire violentemente.

Abbassò il viso ma Tom le sollevò il mento e cercò di nuovo i suoi occhi così caldi e vivi: voleva perdersi  nel bagliore che sprigionavano.

“….Sei così bella Monica, non mi stancherei mai di guardarti”. La strinse forte e riprese a baciarla mentre la sospingeva piano sul letto.

Trattenne il respiro quando sentì su di sè, il suo corpo caldo e i suoi respiri accelerati, lambirle il viso mentre le sue mani afferravano saldamente i suoi fianchi. 

Monica chiuse gli occhi quando sentì  le sue labbra sfiorare piano il collo, le spalle e torturare il suo orecchio: la sua bocca ardente lasciava una scia infuocata sulla pelle…..

 Gli accarezzò il viso e con un dito indugiò sulle sue labbra.

Sentì il suo desiderio aumentare: sentiva il suo essere reclamare il suo corpo spasmodicamente e quando fu sua,  si lasciò sfuggire un gemito.

Mentre si muoveva piano dentro di sè, lo sentì sussurrare il suo nome, con una tenerezza struggente.

Si amarono intensamente fino a quando esausti si abbandonarono  l’uno tra le braccia dell’altra.

                                                                 ………………..continua

Annunci

5 commenti su ““UN MAGNIFICO DISASTRO” Capitolo II

  1. Ok, ho ancora l’onore di essere la prima a leggere e commentare.
    SONO SENZA PAROLE!
    A quanto pare Tom sta imparando cosa significhi essere veramente innamorati. E’ dolce, è tenero… è un Tom che solo una ragazza come Monica può far venire allo scoperto.
    E’ bellissimo questo capitolo, inutile dire che la colonna sonora poi rendeva ancora più intensa l’atmosfera. Quegli sguardi, quei piccoli gesti, il loro amore, ah, tesoro, li ho visti con i miei occhi, davvero! Complimenti ancora, tesoro! Mi piace sempre di più!
    E poi Lukas Hilbert. Mi piace tantissimo, ha una voce molto particolare, e la sua musica è sempre così dolce… :’)
    Bello, bellissimo! Accostamento perfetto, devo dire! Complimenti davvero!

    Come stai? A scuola come sta andando?
    Io sono rientrata ieri, e ho già stipulato un contratto matrimoniale con la macchinetta del caffè. Abbiamo un orario assurdo, andiamo avanti a gruppi di due ore consecutive con lo stesso insegnante, quindi siamo sempre seduti ai banchi e non possiamo mai sgranchirci le gambe. La professoressa di matematica e fisica è a dir poco inquietante, come se non mi bastasse l’idea di avere la prof di italiano anche per latino. Il lato positivo è che siamo nella succursale dove stanno tutti i quarti anni, che è molto meglio che stare in sede, anche se ci sono alcuni disguidi, come il fatto che ci sia un solo bagno per ragazzi e ragazze, con soli due cubicoli… immaginati che disagio al cambio d’ora! Per il resto però mi piace, è un ambiente molto meno soffocante della sede, e poi ci siamo solo noi del quarto anno, per cui è anche molto più rilassato. Certo, la mattina io se dimentico a casa la merenda (come ho fatto oggi -.-“) devo scappare alle macchinette a prendere qualcosa altrimenti a ricreazione è impossibile andarci! In ogni caso mi trovo bene. L’orario è assurdo, come ti dicevo, oltre ad avere i blocchi da due ore, abbiamo tre giorni di sei ore, contro i due che facevamo l’anno scorso e che fanno ancora tutte le altre classi escluse quelle con lingua veicolare, però non mi lamento… poteva andare peggio, ad esempio potevamo avere greco a metà settimana, invece ce l’abbiamo solo al sabato e un’ora al venerdì…
    Per il resto non ho nulla da raccontarti, sono indecisa se, una volta ripreso il ritmo dello studio, iscrivermi in poligono e andare a sparare, oppure frequentare un corso di fotografia, ammesso che lo facciano anche quest’anno. Vorrei trovare qualche attività da fare oltre alla scuola, perché mi sento molto flaccida e moscia! Entrambe le opzioni però sono problematiche, perché il poligono non è raggiungibile direttamente in pullman, e in più non conosco gli orari, mentre il corso di fotografia si tiene fuori città, dalle 21 alle 22, per cui anche se avessi il pullman, a quell’ora non potrei comunque prenderlo, perché le corriere passano massimo fino alle 19! D:
    Beh, troverò qualcosa da fare, altrimenti cercherò qualche corso a scuola! 🙂

    Un bacione, tesoro, ci sentiamo presto!
    Ali

  2. Seconda,vabbè pazienza l’importante era passare a commentare. Ormai dato che questa storia sta prendendo una piega sempre più bella è un MUST venire a commentare!
    Veramente Fra mi piace un sacco! E’ bellissima, ogni frase è bellissima!
    Complimenti davvero!
    Un bacione
    Eu

  3. Già stamattina alle otto e mezza sono passata dal tuo profilo per vedere se avevi postato. Poi appena sono tornata a casa ci sono passata di nuovo e ho trovato il capitolo…
    È bellissimo tesoro! È ricco e traboccante di sentimenti e passione.
    Un semplice abbraccio, un semplice tocco è stato in grado di sprigionare un scarica di brividi ed emozioni, un forte batticuore che solo chi ama può provare. Tom e Monica sono uno l’essenza dell’altro; insieme si completano. Sono due metà di un insieme che non può essere diviso. Ed è proprio questo loro carattere ad aver reso insopportabile questa separazione ma così dolce la loro riunione…
    I loro occhi sono così intensi e profondi, degli specchi che riflettono la propria anima e ciò che arde in essa. I loro occhi, le luci che brillano dentro di essi parlano più di mille parole.
    Invece io ho chiuso i miei per poter sentire e vivere sulla mia pelle quelle dolci carezze, quella dolce passione che è scoppiata tra di loro e che li ha uniti ancora con il corpo e con lo spirito..
    Bellissimo tesoro, davvero stupendo. Sei davvero brava e questo capitolo, questo fuoco che li consuma è meraviglioso. Brava, sei la migliore…
    Aspetto con ansia il prossimo capitolo.
    Un bacione

  4. Oh tesoro *-*
    non immagini quanto mi sei mancata, stare tutto questo periodo sensa leggere questi capolavori.
    La tua dedica è stupenda, non ho mai pianto cosui tanto in vita mia, per di più per una dedica per me,
    è impensabile, non me lo aspettavo per nulla, perche non ho fatto nulla, tutto questo è merituo tuo,
    della tua sensibilità, della tua bravura e passione che metti in qualunque cosa tu faccia, è solo merito tuo,
    credimi questa storia è bellissima, i miei commenti non sono nulla anzi danno solo fastidio^^
    qualunque cosa tu scrivi sei capace di mettere tutta te stessa, lo sento quando leggo ogni capitolo sopratutto
    se poi parli dell’altra tua grande passione si percepisce benissimo quanto amore metti per descrivere qualunque
    scena, sopratutto il modo cosi delicato e fresco che usi per scrivere il tutto, facendolo sentire fin dentro le ossa.
    E’ cosi spontaneo scrivere un commento facendoti presente quanto sia stato bello ed intenso quella scena o quel
    particolare che personalmente mi ha regalato moltissimo. Ogni volta che leggo un capitolo non posso non fermarmi
    dal sognare quella scena da immaginarla anche meglio di un film, proprio perche è tua personale è come lo descrivi
    tu è qualcosa di unico e magico nel suo genere, neanche quando leggo libri di scrittori riesco a mettermi dentro
    una storia con anima e corpo. Come scrittrice sei speciale, ti meriti tutti i complimenti del mondo per qwuesto,
    proprio perche c’è ne sono a migliaia di scrittori ma che non ti lasciano un impronta vera nella tua anima, tu ci
    sei davvero riuscita è sei davvero speciale per me. E’ mi sento tanto lusingata per quella dedica che non ho neanche
    perole per descrivere quello che ho provato nel leggerla, ho tremato in quel momento è stato bellissimo e per questo
    ti devo ringraziere almeno un miliardo di volte. Prometto sopratutto di scrivere il capitolo finale di le parole del
    silenzio, sono riuscita a leggere e scrivere tutto quello che mi sono persa ma quando sono arrivata lì mi e preso un colpo,
    e credimi se ho piato e stata solo per la gioia, certo sapere che non ci sarà più un capitolo che riguarderà la storia
    d’amore tra Gustav e Julia è triste ma sapere che è finito cosi con questa sorta di finale delle favole è bellissimo ho
    sognato sul serio, l’unica cosa che mi fa sentire felice e proprio questo che quando ripenserò a questa storia saprò che
    saranno felici per sempre sul serio ** ma comunque credimi se ho pianto e solo perche mi ha emozionato non mi hai
    per nulla fatto sentire triste, anzi io devo ringraziarti proprio perche ogni volta che leggo un tuo capitolo mi sento subito
    felice, proprio perche penso alle cose belle e dimentico le difficoltà che esistono tutti i giorni, mi chiudo in un mondo
    magico, il mondo di aquarius dove qualsias tipo di pensero sparisce e non puoi non stare meglio sopratutto se sogni cosi
    per ogni capitolo è sempre assicurato che starai sempre serena dopo. Davvero grazie per tutto, sei speciale e unica e ti
    ringraziero per sempre, comunque prometto di scrivere presto il commento come ho fatto per tutti proprio perche ci tengo
    a quella storia mi ha fatto conoscere un lato romanti e bello che non conoscevo prima. Tesoro, cosi vuoi farmi svenire,
    non devi farmi questi compliemnti non riesco a trattenermi già piango fin troppo^^ achio ci tendo asentirti, mi fa
    tanto piacere ogni volta che leggo un tuo commento mi fa stare bene e sentirmi meno stupida sopratutto se so che non
    ti anoio ogni volta che ti invado la bacheca^^ sapere che non ti anoio mi fa stra felice proprio perche non voglio
    questo e se mai lo faccio dimmelo subito, sapere adirittura che hai pianto mi fa davvero stringere il cuore, proprio
    perche sei una persona merasvigliosa, sensibile sempre dolce e carina con tutti sempre cosi umile, cosi tenera che
    sapere tutto questo mi lunsinga e forse non lo merito neanche, davvero grazie di cuore, per me significa tantissimo.
    Tutto questo e merito tuo scrivo solo quello che mi passa dentro dopo aver letto un tuo capitolo, qualsiasi cosa io
    scriva e dettato solo dalla tua bravura, dalla tua sensibilità e capacità di far sentire chiunque speciale, il merito e
    solo tuo, io non centro nulla, è merito tuo se riesco a sentirmi parte di questa storia se riesco a percepire ogni emozione
    e sentimento in quel momento perche sei tu che lo descrivi divinamente e perche sento che in quel momento sei
    tu che lo stai vivendo e riesci a trasmetterlo nelle tue parole. Queste storie sono complete cosi come sono credimi
    sei solo tu che riesci a far diventare completa questa storia con il tuo amore **
    Grazie di cuore per tutto, sopratutto per regararmi momenti cosi belli e per scrivere storie cosi magiche,
    Ti voglio bene, un bene enorme **
    Mio dio mi e preso un colpo al cuore quando ho iniziato a leggere l’inizio era cosi romantico, cosi sentito e dolce
    allo stesso tempo credevo di svenire dalla dolcezza di questo momento, sopratutto sapere che era Tom a vivere
    questo moment, mamma è cosi bello vederlo cosi innamorato di lei, forse non riesce ancora a rendersene conto
    anche se come lo sa lei anche lui sa di tenerci pazzamente a quella meravigliosa creatura che ha al fianco e che
    gli ha letteralmente rubato il cuore ma comunque e dolcissimo sentirgli quanto le sia mancata in quel periodo
    in cui non pioteva baciarla, anhe solo coccolarla per sentire il suo profumo e quei capelli sul suo petto che gli
    solleticavano la pelle, mi ha colpito cosi dolcemente questo momento in cui solo guardarla nei occhi era unico
    per lui, sopratutto se poi lui non potendola vedere ma sentendo solo le sue braccia stringerlo, dopo essersi
    risvegliato da quel sogno gli vengono i mente i suoi occhi ** mamma che scena dolcissima come tutto il capitolo
    mi ha letteralmentre colpita fin dentro. Ma poi quando la guarda soridendo, sapendo quato sia bella sempre di
    più e costatando quanto sia bello averla al suo finaco sopratutto fortunato per avere una ragazza meravigliosa
    cosi e sapendo di essere speciale per lei, mi ha colpita quando si sente macare il fiato nel vederla neglio occhi
    capendo quanto le era mancato quanto aveva sofferto per non averla avuta affianco e le notti insonni.
    Ma quando la tira verso di se, unico quel momento unico per davvero cosi dolci nel guardarsi nel sentire
    quanto amore ci fosse neglio occhi dell’altro costatando quanto siano speciali per l’altro.
    Il calore dei loro corpi uniti, mi sembrava di sentirlo sulla pelle di viverlo dentro di me, di provare ogni
    sensazione che provavano loro nel stare insieme. Ma quando Tom le parla cavolo rischiavo di sciogliermi
    perche era unico sapere che lo vive tutto questo che davvero è innamorato di lei come non lo era mai
    stato ma sentrire dalla sua voce che lei per lui è speciale è unico anche se dice una frase semplice
    come quando le dice che il suo profumo le è mancato io percepisco che non è semplicemente il
    profumo ma è il sentirlo tutti i giorni su di lei che gli manca, che è la sua impronta sulla proprio pelle
    che gli è sul serio mancato, quel senso di felicità nel sapere di avere una persona unica vicino e speciale
    per te che gli è mancato ed è bellissimo ** vederlo prova tutto questo che solo con un bacio prova
    emozioni uniche cosa che prima non provava era solo quella voglia di fisicità che cercava ma che ora
    è solo lei a volere. Quando le dice esprecitamente che le è macata proprio perche lei lo voleva sentire
    è unico perche capisco quanto sia cambiato, quato questo amore sia bello perche si conosce il vero Tom
    che prima non era facile vedere è unico, bellissimo, molto emozionante, sopratutto se si sente l’emozione
    che Monica ha provato nel sentire quelle frasi semplici ma che le hanno fatto capire quanto sia speciale per lui
    che non sta sognando ma che vive tutto questo sul serio insieme a lui, da ben un’anno stanno insieme e sono
    sempre più uniti che mai, e questo è la cosa più importante. Sono dolcissime anche le frasi malizione per non
    parlare degli sguardi che Tom le rivolge proprio perche si vede come sia dolce è che non c’è solo una voglia di
    sesso ma che sentro c’è quella dolcezza che solo una persona innamorata riesce a provare e a trasmettere sensa
    che lui lo capisca, come lo guarda e stupendo, mi è piaciuto particolarmente quando lui le dice che anche per
    lui non è stato facile non averla vicina per cosi tempo e lei per conferma lo gurda neglio occhi perche ha ancora
    quella piccola paura che la sua fragile senso che ogni persona ha chi più chi meno le fa avere ancora questa paura
    di perderlo con la consapevolezza che se dovesse succedere sarà molto peggio proprio perche lei sa di amarlo già
    dalla prima volta che lo ha visto sapeva che gli piaceva e piano piano quel sentimento è diventato forte facendole
    sentire quanto amore provasse. io spero che non succeda mai, ma ovviamente tutto può succedere ma spero con
    tutto il cuore che ci sia sempre un modo per risolvere le cose, tra di loro sta sbocciando un’amore meraviglioso
    vero, sul serio è sarebbe bruttissimo si spezzasse. Lui sa che lei ha sofferto molto infatti quando lo guarda con
    quella malinconia neglio occhi sa che sarà difficile che le si tolga proprio perche è stato stato dura per lei non
    averlo vicino spero comunque che non succeda mai nulla di catastrofico. La parte in cui si amano sensa nessun
    pensioere se no quello che sono insieme e che si amano follemente e che quel momento è finalmente solo di loro
    due è unico è speciale, magico sul serio si vede quanta passione e dolcezza ci mettano in questo momento per stare
    insieme solo loro due, è dolcissima la parte in cui lui le dice che è bellissima e che non smetterebbe mai di
    guardarla, ho sentito i brividi sulla pelle, una sensazione magica, sentivo l’emozione di Monica e l’amore che
    provavano ** Bravissima è stato stupendo questo capitolo, non vedo l’ora di leggere il prossimo grazie di tutto
    sei speciale fra proprio come Tom e Monica, unica, grazie delle bellissime emozione, non vedo l’ora di scoprire
    cosa succederà in questo cammino e in questa storia d’amore tra Tom e Monica **
    un bacione enorme. Ti voglio bene **

    • Ti voglio un bene immenso anche io tesoro e voglio che tu sia sempre presente, certo quando ti è possibile ovviamente, su queste pagine a lasciarmi i tuoi pensieri, i tuoi stati d’animo le tue emozioni perchè non puoi immaginare nemmeno lontanamente cosa significhino per me. Tu metti tutto il tuo cuore nelle cose che mi scrivi e questo mi commuove veramente tantissimo. Grazie per tutte le cose belle che pensi di me, mi lusingano tanto e mi fanno venire voglia di scrivere e di migliorarmi giorno dopo giorno. Grazie ancora, ti voglio bene un bacione grande grande

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...